I progetti e le reti

My name is Adil

Il progetto riconosce uno dei bisogni più forti negli adolescenti e giovani: quello di essere protagonisti, riconosciuti e ascoltati.

L’iniziativa si muove nell’ambito della prevenzione della marginalità sociale, della promozione dell’arte e della cultura e nell’area della promozione di benessere, socialità e percorsi inclusivi all’interno della comunità. 

Il progetto “My name is Adil”, realizzato dall’Associazione Imagine Factory, rappresenta un’esperienza pilota per la realizzazione di un format riproducibile: raccontare, attraverso i linguaggi espressivi e creativi (fotografia, audiovisivi) le storie di migrazione, a partire  dal punto di vista diretto dei protagonisti, soprattutto giovani.

Il progetto non si limita alla realizzazione del film, ma prevede l'utilizzo del film quale strumento di sensibilizzazione sociale, in particolare verso gli adolescenti e i giovani adulti.

Si vuole infatti favorire uno sguardo differente rispetto a tanti ragazzi che si incontrano per strada: attraverso la figura del ragazzo  che è il protagonista del film, si apprezza una persona che si realizza, che con la tecnologia multimediale vive e lavora, ma che comunque ha uno sguardo che rivolge alla propria storia. Quindi, non solo la scoperta delle proprie radici e del tema interculturale, ma anche uno sguardo originale rispetto al tema migratorio. 

 

Trailer: http://www.youtube.com/watch?v=euftGdLhWHk 

 

Gallery fotografica